Queensland

La sua capitale Brisbane

Il Clima

Queensland

queenslandIl clima del Queensland è di tipo tropicale, con estati molto calde ed inverni molto gradevoli; il nord di questo stato è caratterizzato per parte dell'anno da piogge monsoniche che rendono possibile l'esistenza di molte foreste pluviali.
La parte occidentale è caratterizzata dall'outback molto secco, dove le piogge durante tutto l'anno scarseggiano ma, quando capitano, la natura circostante si risveglia subito ricoprendo il deserto con vegetazione lussureggiante.

Temperature medie

Le meraviglie del Queensland

Fraser Island

fraser islandL'isola di Fraser è la più grande isola di sabbia al mondo, protetta dal 1992 dall'UNESCO, come patrimonio dell'umanità; l'isola è situata a 300 Km dalla città di Brisbane, vicino alla costa orientale dell'Australia. L'area è tutelata come parco nazionale e rientra nel Great Sandy National Park, è la seconda isola dopo la Tasmania con un'alta concentrazione di laghi, oltre 100, di cui 40 chiamati dune lakes (laghi duna),unici al mondo, dove la metà si trovano su questa isola. Il lago più profondo si chiama "Lake Wabby", formatosi dalla duna di Hammerstone, che a causa del suo avanzamento sta per scomparire. Parlando di fauna, l'isola è popolata sopratutto dal dingo, tipico cane australiano, ma non è il solo animale che popola l'isola, ci sono anche piccoli canguri di palude, echidne, possum, petauro dello zucchero e volpi volanti, e tra i rettili non mancano iguane e serpenti.

Great Barrier Reef

barriera corallinaLa barriera corallina australiana, è la più grande al mondo, composta da più di 2.900 specie di coralli e 900 isole sparse per 2.600 Km, in un area approssimata di 344.400 Km2; è situata sulla costa del Queensland, nel nord-est dell'Australia ed è visibile persino dallo spazio. È composta da millioni di micro-organismi, conosciuti come polipi dei coralli; attualmente è protetta dal Great Barrier Reef Marine Park, che aiuta a limitare l'impatto negativo per la barriera, derivante dalla pesca e dal turismo operato dall'uomo. Oltre ai coralli, la barriera, è popolata da altre specie animali, come delfini, tartarughe marine, varie specie di pesci tropicali e molluschi. Purtroppo questa meraviglia della natura, sta subendo l'influenza del surriscaldamento degli oceani, che di questo passo potrebbe portare alla morte della maggior parte dei coralli.

Port Douglas

port douglasIn origine Port Douglas era un piccolo villaggio di pescatori, il suo porto risalente alla febbre dell'oro intorno al 1850 fu uno tra i porti più importanti della zona, superato successivamente dal porto di Cairns. Nel 1911 un terribile ciclone costrinse molte persone ad allontanarsi dal villaggio, facendo calare ancor di più il numero di abitanti, ma è solo a cavallo degli anni '80 che ci fu un vero e proprio boom di persone, quando appunto dopo la costruzione del Sheraton Mirage Resort, il turismo inizio ad intensificarsi, fino ad arrivare ai giorni nostri che vede Port Douglas una meta turistica molto affascinante ed amata dai turisti.

Cairns

cairnsCairns è la principale città del Queensland del nord, è il punto favorevole per organizzare visite alla Barriera corallina oppure alla foresta pluviale di Daintree. Pur essendo una cittadina, Cairns offre diverse attrattive, come il Cairns Historical Society Museum che espone oggetti di un tempio cinese e di artisti locali, i Giardini botanici Flecker che dal 1886 ospita più di 100 specie di palmizi ed altre piante tropicali. Il Reef Fleet Terminal è il luogo di partenza da dove partono le crociere dirette a visitare la Barriera corallina.

Gold Coast

gold coastÈ sicuramente una tra le mete australiane più famose a livello mondiale, questo grazie alle sue spiagge, ai resort ed ai vari locali presenti lungo la costa. Inizialmente la Gold Coast era una zona paludare ricoperta di mangrovie. Fu poi messa in vendita e solo negli anni '20, grazie a James Cavill che diede il via alla costruzione del Surfers Paradise Hotel a Elston, l'afflusso turistico prese il via. Cavill successivamente comprò Elson e le cambiò il nome nell'attuale Surfers Paradise. Negli '60 grazie alla bonifica delle paludi, ci fu l'ampliamento urbanistico, che oggi rendono la Gold Coast una delle più ambite realtà australiane.