La leggenda attorno alle Three Sisters (Blue Mountains)

Le Three Sisters, sono una tra le attrazioni più suggestive presenti in Australia. Situate a sud della cittadina di Katoomba, nel cuore delle Blue Mountains, oltre ad essere un luogo molto apprezzato da turisti e non, è un luogo molto importante per la cultura aborigena del posto.

La leggenda che da tempi ancestrali viene tramandata nella comunità aborigena, spiega come queste tre sporgenze nel cuore del Parco Nazionale delle Blue Mountains, si siano formate.

Si racconta di tre sorelle (“Meenhi”, “Weemala” e “Gunnedoo”) appartenenti ad una tribù aborigena, che si innamorarono di tre ragazzi appartenenti alla tribù vicina alla loro, a tal punto che desideravano sposarsi; l’unico problema fu che i matrimoni fra tribù erano proibiti, quindi, a causa del rapimento delle tre sorelle da parte dei tre fratelli innamorati, appartenenti all’altra tribù, ne scaturì una grande battaglia.
Il padre delle tre sorelle, per proteggerle, le rinchiuse nella roccia, ma sfortunatamente in seguito, venne ucciso durante la battaglia. Quando gli scontri terminarono, in molti cercarono di liberare le tre sorelle rinchiuse nella roccia, ma nessuno riuscì nell’impresa.
Oggi secondo la leggenda queste tre sorelle sono ancora intrappolate nella roccia, in attesa che qualcuno le liberi.