Adelaide

Luoghi da visitare ad Adelaide

Festival Centre

festival centreL'Adelaide Festival Centre è stato costruito in tre parti, tra il 1970 ed il 1980; una tra le più importanti è il Festival Theatre, completato nel 1973, in coincidenza con l'Opera House di Sydney, e vanta una tra le migliori acustiche in paragone ad altri teatri. Un'altra area importante è la cosidetta Plaza, terminata nel marzo del 1977, composta dalle molto contestate sculture, dell'artista tedesco Otto Hajek.

Victoria Square

victoria squadreVictoria Square, situata nel centro della città, è il principale ritrovo degli abitanti di Adelaide; in centro alla piazza si nota la stravagante fontana progettata dallo scultore John Dowie nel 1968, e rappresenta i tre fiumi che bagnano la città Il Torrens, il Murray e l'Onkaparinga. Intorno alla piazza si ergono i molti edifici governativi costruiti tutti in era coloniale; a nord, imponente, troviamo la torre dell'orologio che fa parte del General Post Office, ed ad est si erge la cattedrale cattolica di St. Francis Xavier, consacrata nel 1858.

Ayers House

ayers houseFu la casa di Sir Henry Ayers, che fu Premier dell'Australia Meridionale, ed anche un noto uomo d'affari, dal 1855 al 1897, che fu anche l'anno della sua morte. Inizialmente la casa era molto modesta, ma con il passare degli anni, grazie alla sua fama negli affari, si espanse, grazie anche all'architetto George Strickland Kingston, che progettò l'ampliamento. Oggi è stata completamente restaurata, ed è gestita dal National Trust, con annessi due ristoranti.

Edmund Wright House

edmund houseFu costruita inizialmente nel 1878 per la Bank of South Australia, ma nel 1971 ci fu una richiesta di demolizione, ma i cittadini di Adelaide non furono d'accordo, e tramite una protesta, l'edificio non fu demolito, ma venne acquistato e poi ristrutturato prendendo il nome dell'architetto Edmund Wright. Oggi l'edificio è sede del Migrant Resource Centre, con accesso limitato al pubblico.

Migration Museum

migration museumIl Migration Museum, situato alle spalle della Biblioteca di Stato, raccoglie molte testimonianze di persone immigrate in Australia dal loro Paese d'origine per crearsi una nuova vita. È il simbolo che rappresenta la diversità delle varie culture arrivate nel sud dell'Australia. Il Memorial Wall è un riconoscimento in onore delle persone che sono state costrette ad emigrare.

Rundle Mall

rundle mallRundle Mall è la principale area commerciale della città. Tutt'intorno troviamo moltissimi negozi, boutique, grandi magazzini. In centro troviamo diverse gallerie, tra cui l'Adelaide Arcade, che recentemente è stata riportata al suo antico splendore. La cupola posta in cima risale al 1880.

Tandanya

tandanyaTandanya fu fondato nel 1989 ed è un importante centro culturale in onore della cultura aborigena, il termine tandanya infatti, significa in lingua aborigena "Terra dei canguri rossi". Il centro dispone di gallerie d'arte autoctona, aree dedicate agli spettacoli, laboratori educativi e per i visitatori è stata allestita una sala dove poter acquistare souvenir ed incontrare i locali aborigeni.

Central Market

central marketIl Central Market, situato ad ovest di Victoria Square, è il più antico mercato di Adelaide, esistente da più di 125 anni. Facendo un giro tra le bancarelle, si può notare l'ampia varietà etnica. Intorno al mercato troviamo ristoranti, caffè e negozi di gastronomie in stile europeo.

South Australian Museum

south museumIl South Australian Museum, riconoscibile da enormi scheletri di balena all'ingresso, ospita una sala egizia, reperti di storia naturale. Molto rinomata a livello internazionale è la vasta collezione di manufatti aborigeni, più di 37.000 ed anche la vasta collezione di fotografie (50.000), registrazioni audio e video.